Chiesa Madre Gangi

Gruppo giovani "Pietre Vive"


 

Chi siamo

Siamo un gruppo di giovani che ha fatto un percorso di fede nella Comunità Parrocchiale della Chiesa Madre di Gangi ed ha accettato la proposta del nostro Parroco don Pino che, nel 2012, ci ha esortato ad accogliere quanti vengono a visitare la nostra cittadina madonita. Egli ci ha chiesto di dare voce a tutto quello che di bello e di artistico i nostri padri ci hanno lasciato, come chiese, statue, tele, arredi, paramenti sacri, suppellettili a fine liturgico, affreschi, ecc., affinchè il visitatore possa conoscere l’origine di tutta questa ricchezza, espressione di quella fede vissuta nel passato che oggi viene incarnata e celebrata dalla comunità cristiana di Gangi.


Scopo del nostro servizio

Scopo della nostra presenza di volontari è quello di rendere fruibile al visitatore le chiese, con i tesori che esse custodiscono, attraverso la vendita di biglietti il cui ricavato viene utilizzato in gran parte per fare fronte alle spese necessarie per il mantenimento della Cripta in Chiesa Madre e della Chiesa della Badia, luoghi significativi di Gangi, che rischierebbero il degrado poiché prive di risorse economiche.

 

Perché vale la pena venire a Gangi

Con passione vi guideremo in un percorso che ha dell’incredibile, che abbraccia l’antico e il moderno. Il nostro straordinario paese vi farà immergere in una dimensione che trova le sue misure nelle diverse architetture e pitture e nei vari sapori, creando un connubio tale da accompagnarvi in questa meravigliosa realtà. Vi immergerete in un unicum Architettonico - Ambientale che fa di Gangi uno dei posti più particolari al mondo, in quanto l’isolamento ambientale ha permesso di conservare quelle tipicità tropiche e antropiche che in molti altri posti si sono perse. A fare da cornice, il venticello e l’aria pulita che la nostra altitudine ci offre.

Nella parte alta del paese il turista viene avvolto da una atmosfera medievale che ha reso Gangi uno dei borghi più belli d’Italia e viene munito di “zappa” per estrarre le radici del borgo antico. La prima tappa, infatti, è la Chiesa della Badia, fondamento del paese. Entrando, verrete inondati dai colori delle pitture e delle maioliche che ricoprono interamente l’interno. Continuando la passeggiata nel centro storico, arriveremo a ”Palazzo Bongiorno”, antica sede dell’omonima famiglia che nel ‘600 diede lustro al nostro Paese. Lasciandoci alle spalle imponenti e luccicanti lampadari, ci immergeremo nel cuore del paese, accolti da un belvedere che offre al visitatore un panorama di straordinaria bellezza: la così detta ”Fontana del leone“, simbolo della liberazione mafiosa di Gangi.

Infine, la Chiesa Madre, secentesca con accanto la trecentesca Torre. La Madrice antica costruzione che, con le sue decorazioni in stucco e oro, la sua magnificenza, la delicatezza e il contributo dei Gangitani, mantiene inalterato il suo originale splendore e il profumo dell’antichità. Al suo interno troviamo il ”Giudizio Universale“, opera di Giuseppe Salerno e diverse opere del Quattrocchi e in particolare l’inconsueta Cripta dei preti imbalsamati, che custodisce i corsi di circa 70 sacerdoti. Affacciandosi al belvedere l’occhio può spaziare fino alle province di Enna e Caltanissetta.

Continuando il suo percorso lungo il Corso Giuseppe Fedele Vitale, il turista può visitare il Museo Civico, che custodisce la mostra permanente del grande artista siciliano Giovanni Gianbecchina, legato a questa cittadina, oltre che una preziosa collezione di armi d’epoca e di reperti archeologici delle antiche dimore dei nostri avi. Il centro storico offre allo stesso tempo ”saperi“ e ”sapori“, attraverso bar e ristoranti pronti a deliziare il vostro palato con prodotti locali e genuini.

La parte bassa del paese custodisce il  Santuario dello Spirito Santo, unico nel suo genere, luogo di preghiera e di contemplazione, che, da secoli, ha nutrito la fede dei gangitani e degli abitanti dei paesini delle Alte Madonie. Anche il visitatore, se lo desidera, può trovare pace e serenità, ritemprando il suo spirito e ridando senso al suo cammino terreno.

 

VI ASPETTIAMO PER METTERCI A VOSTRA DISPOSIZIONE!!!

 

Indirizzo: Gruppo Volontari “Pietre Vive”, Presso Chiesa Madre di Gangi

Cell. 339.42.62.257 (Don Pino Vacca parroco – Responsabile del gruppo)
Cell. 338.76.31.527 (Ing. Santo Sottile – Coordinatore del gruppo)
Cell.
 329.53.40.947 (Michele Bisconti – Referente del gruppo)
Cell. 
327.40.34.778 (Matteo Spitale - Volontario)

E-mail: padregiuseppevacca@libero.it